“Tutte le creature della terra tornano a casa […]. La casa è là dove un pensiero o una sensazione possono svilupparsi invece di essere interrotti o di esserci strappati perché altro richiede la nostra attenzione o il nostro tempo.”
– Donne che corrono coi lupi, C. Pinkola Estès

giui russo

Credo che ognuno di noi dovrebbe avere uno spazio sacro in casa propria: un luogo solo suo, in cui stare in silenzio e tornare a sé stesso. In Greco antico la parola tempio si dice “temnos”, che deriva dal verbo temno”, tagliare. Il primo tempio, il primo spazio sacro, è stato uno spazio che si è deciso di tagliare dal resto, di circoscrivere e designare come spazio in cui cambiare la propria energia.

Uno spazio sacro è allora uno spazio che “ritagliamo” da un altro.
Perciò che sia una stanza di 200mq o l’angolo di un corridoio, non importa: è il luogo in cui puoi prenderti una tregua dal mondo.

PERCHÉ TI SERVE AVERE UNO SPAZIO SACRO:

Io creo spazi sacri ovunque! Perché sì, ne ho più di uno!
Ma ne allestisco anche di provvisori, per esempio se sono in viaggio posso crearne uno in camper o nella stanza del B&B.

È per me fondamentale, soprattutto ora che è arrivata mia figlia, Nina Luna, avere uno spazio per disconnettermi dal turbinio della quotidianità, anche solo 5 minuti al giorno.

Avere uno spazio sacro mi permette di gestire meglio le mie emozioni, soprattutto ora che mi sto certificando come coach alla Scuola Luna e ho bisogno di avere la giusta energia per sostenere efficacemente le mie clienti nel loro percorso di trasformazione.

Ho uno spazio sacro anche nel mio studio, per poter iniziare a lavorare ogni giorno con lo spirito giusto, consapevole di essere fedele ai miei valori e di prendere scelte allineate con essi.

Avere uno spazio sacro può essere anche solo una buona abitudine da introdurre come rituale del mattino o della sera.

L’ALTARE DELLE DEE NELLO SPAZIO SACRO

“Sacro è parola indoeuropea che significa “separato”. La sacralità, quindi, non è una condizione spirituale o morale, ma una qualità che inerisce a ciò che ha relazione e contatto con potenze che l’uomo, non potendo dominare, avverte come superiori a sé, e come tali attribuibili a una dimensione, in seguito denominata “divina”, pensata comunque come “separata” e “altra” rispetto al mondo umano. Dal sacro l’uomo tende a tenersi lontano, come sempre accade di fronte a ciò che si teme, e al tempo stesso ne è attratto come lo si può essere nei confronti dell’origine da cui un giorno ci si è emancipati.”
– U. Galimberti

Per me in uno spazio sacro non può mancare un altare, una superficie simbolicamente circoscritta, sacra e intoccabile da chiunque non sia io.
L’altare per me è un luogo in cui incanalare l’energia delle Dee e manifestare il divino attraverso di me.
Se non conosci le dee e perché le utilizzo anche nel mio lavoro di fotografa, puoi leggere di più qui.

Come compongo un altare?
Per prima cosa inserisco una statua o una immagine che rappresenti la Dea la cui potenza sento di aver bisogno di richiamare in quel momento, magari per contrastare una crisi personale o lavorativa.

Se vuoi conoscere le dee con cui lavoro maggiormente nei momenti sfidanti, e scoprire come possono aiutare anche te,
puoi leggere qui.

come costruire un altare

COME CREARE IL TUO SPAZIO SACRO (E GLI ERRORI DA NON FARE)

Per la creazione di uno spazio sacro, non serve rivoluzionare casa, stai tranquilla XD
Potrebbe trattarsi di una stanza, del piano di un comò, di una sedia o un tavolino che trovi “confortante”.

Seguire il proprio istinto, è uno dei modi più validi per creare un altare.
Infatti uno degli errori che potresti fare è di costruire uno spazio che rappresenti gli altri e non te stessa.

VUOI SCOPRIRE I GUSTI PASSI PER CREARE IL TUO SPAZIO SACRO, CON LA MIA PERSONALE GUIDA?

Se senti che le scelte che fai sono spesso “fuori rotta” rispetto a ciò che vuoi, allora non deve assolutamente mancare uno spazio sacro nella tua casa.

Se:
– vuoi sapere come si costruisce uno spazio sacro
– vuoi delle indicazioni su cosa puoi fare nel tuo spazio sacro
– pensi di non poter avere un tuo spazio sacro perché hai la casa troppo piccola
– ti piacerebbe che qualcuno ti guidasse per evitare gli errori più comuni nella creazione di uno spazio sacro
– vuoi iniziare a lavorare con le dee

… allora puoi venire nella mia nuova community mensile Goddess Revolution, per trasformare te stessa un giorno alla volta e creare una nuova quotidianità.

Puoi entrare a far parte di Goddess Revolution quando vuoi, anche oggi XD
Troverai già del materiale, che aumenterà giorno dopo giorno, per studiare il metodo attraverso cui approcciarsi alle Dee, a partire dalla creazione di uno spazio sacro e di un altare a loro dedicato.

FAI DELL'ORDINARIO UNA POESIA

ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER E RICEVI OGNI MESE: ISPIRAZIONI, RICCHI PREMI E COTILLONS!

come creare il tuo spazio sacro
come creare il tuo altare
spazio sacro

viaggia tra le altre odisee e meditazioni

IL DIRITTO ALLA FRAGILITÀ EMOTIVA

IL DIRITTO ALLA FRAGILITÀ EMOTIVA

A mia figlia, a cui vorrei insegnare che la fragilità è parte costituente della forza.Mi sono chiesta quando ho perso il mio diritto ad essere fragile emotivamente.Così ho guardato la mia linea della vita ed ho trovato esattamente il punto in cui questo processo è...

leggi tutto