MENU
N

Non sono mai stata tonda.
La parte superiore del mio corpo è spigolosa e scavata.
Appuntita, come a dire: “stai lontano”!
Lascia intravedere le ossa
che dicono
“in realtà vorrei stessimo vicini,
ma ho paura di farci male”.

Mi chiedo cosa significhi avere un corpo accogliente,
io che normalmente
se tiro dentro la pancia
divento trasparente.

Non sono mai stata aggraziata,
ma spesso tanto arrabbiata.
Furente
con il mio corpo
che dalla vita in giù
mi è parso sempre troppo
imponente.

fotografia sciamanica

Non sono mai stata gentile
con le mie imperfezioni
trattando le mie smagliature
come brutte emozioni

Non sono mai stata innamorata
di ciò che ero
e di ciò che non ero
poi ho compreso
che un corpo bello
è un corpo amato

[La bellezza non è altro
che il riflesso
della nostra anima]

ps: grazie all’autoritratto
per avermelo fatto comprendere

La sensazione sulle mani dell’erba del mattino ancora bagnata dalla rugiada.
L’eccitazione mista a paura di quando ti trovi sola in un bosco e senti dei rumori in lontananza, ma guardando il tuo cane ti senti di essere la persona più sicura al mondo nel luogo più sicuro al mondo.

Il tuo albero preferito sempre diverso eppure identico a se stesso.

Il vento che ulula nelle orecchie.

Mi manca tutto questo e non vedo l’ora di poterlo assaporare ancora, fotografando te e chi ami.

CLOSE MENU