“Dea selvaggia Signora degli animali dei boschi inesplorati e delle paludi delle terre di nessuno ai confini del mondo abitato dove natura regna sovrana con la sua legge spietata e feconda.”

– Omero, Inno ad Artemide

giui russo

Artemide, o Diana per i Romani, figlia di Zeus e Leto e sorella gemella di Apollo, dea della Caccia e della Luna Nuova, protettrice dei parti e delle fanciulle, è una delle dodici grandi divinità del Monte Olimpo insieme al fratello Apollo ed uno degli archetipi che ogni donna deve coltivare per tornare ad essere selvaggia.

L’ARCHETIPO: lo spirito indomito

Artemide è la dea arciera che vive con le ninfe nel bosco, simbolo di libertà, di sorellanza e di capacità di centrare i propri obiettivi. Archetipo portatrice di un femminile capace di raggiungere un obiettivo senza indugi. Una dea vergine (intesa come “non violata/non influenzabile”), ovvero, personificazione dello spirito femminile indipendente.
Non è un tipo di donna, che si realizza nella maternità, perché trova la propria soddisfazione nell’essere pienamente sé stessa. Una delle sue più grandi aspirazioni e necessità è la libertà e si realizza nel lottare per i valori in cui crede e nel contatto con la natura.
Proprio l’amore per la natura selvaggia, i luoghi incontaminati e gli animali, la rendono oggi archetipo perfetto in cui si riconoscevano le femministe degli anni ’60 e possono riconoscersi oggi donna impegnate nella lotta per la salvaguardia dell’ambiente (Greta Thunberg è una perfetta piccola Artemide).
Anche personaggi letterari come Jo di “Piccole Donne”, Katniss Everdeen di “Hunger Games” o Arya Stark di “Games of Thrones”.
Se ti senti te stessa in Natura ed è in Natura che ritorni per ricaricarti, sentendoti in comunione totale e spirituale con lei, potrebbe esserci Artemide dentro di te. Se sposarti e avere figli non sono tue priorità, ma ti senti votata a inseguire una carriera o una causa simbolo dei tuoi valori, c’è Artemide dentro di te. Che sia così o il contrario di tutto ciò, ti invito tantissimo a conoscere l’archetipo di Artemide per capire come svilupparlo per diventare una donna “piena d’anima”.

come costruire un altare

SPERIMENTARE ARTEMIDE ATTRAVERSO LA FOTOGRAFIA

Per quanto riguarda la fotografia, puoi ritrovare questo archetipo in una fotografa italiana che ha fatto davvero la storia: Tina Modotti. Tina fu emigrante, operaia, fotografa, antifascista e militante nel movimento comunista internazionale. Fotografare per lei è sempre stato un modo per lottare, per esprimere attraverso la macchina fotografica i propri valori e combattere contro le ingiustizie del mondo, che riteneva inammissibili. Ah quanta Artemide dentro Tina! In Self Goddess Portrait ti insegno come entrare in contatto ed evolvere con questa dea proprio con la fotografia e l’autoritratto.

PER QUALI NECESSITÀ EVOCARE E LAVORARE CON ARTEMIDE

Quando potrebbe esserti utile sperimentare e manifestare Artemide?

  • vuoi raggiungere un obiettivo lavorativo senza snaturare te stessa
  • vuoi impegnarti in una causa e portarla alla vittoria
  • senti di voler creare una rete di sorellanza intorno a te
  • dentro di te è molto forte l’archetipo Persefone
  • vuoi diventare più indipendente
  • vuoi acquisire fiducia in te stessa
  • hai bisogno della forza per attuare un cambio radicale nella tua vita
  • vuoi imparare a stare da sola
  • hai bisogno di credere in te stessa, lavorare con l’autostima e sentire più fiducia in te
  • vuoi uscire da una relazione tossica
  • vorresti farti rispettare di più dagli altri e divenire naturalmente più carismatica
  • vorresti preoccuparti meno di quello che gli altri pensano di te e invece concentrarti più su te stessa

VUOI SCOPRIRE QUANTA ARTEMIDE C’È DENTRO DI TE?

Se vuoi sapere quanta Artemide c’è dentro di te, puoi iniziare dal test gratuito che ho creato appositamente per te!

QUANTA DEA ARTEMIDE C'È DENTRO DI TE?

scarica il test gratuito per scoprirlo e iscriverti alla mia newsletter dedicata alla dee!

Salva questo articolo sul tuo Pinterest per consultarlo ogni volta che ti serve!

artemide
Artemide 3
artemide post

viaggia tra le altre Odisee e meditazioni

IL DIRITTO ALLA FRAGILITÀ EMOTIVA

IL DIRITTO ALLA FRAGILITÀ EMOTIVA

A mia figlia, a cui vorrei insegnare che la fragilità è parte costituente della forza.Mi sono chiesta quando ho perso il mio diritto ad essere fragile emotivamente.Così ho guardato la mia linea della vita ed ho trovato esattamente il punto in cui questo processo è...

leggi tutto